fbpx

Digitalizzazione PMI: il treno dell’innovazione

Digitalizzazione PMI: il treno dell’innovazione

28 Novembre 2019 Finanziamenti e Voucher 0

Digitalizzazione PMI: Voucher dell’innovazione

Le imprese italiane sono sul “treno dell’innovazione digitale” grazie al Piano Nazionale Industria 4.0 nel Paese finalmente si è attivato un circolo virtuoso. La legge di Bilancio 2019 ha acceso i riflettori sui temi dell’innovazione digitale. Moltissime aziende italiane, negli ultimi anni, hanno investito avviando importanti progetti, basti pensare che il valore legato all’Industry 4.0 in Italia è di circa 2,4 miliardi di euro, tra soluzioni ICT e servizi collegati, con una crescita del 30% rispetto al 2017 ed un valore raddoppiato in soli tre anni. 

Che cos’è il Voucher per l’Innovazione?

Il Voucher per l’Innovazione è la misura per la consulenza in innovazione, nato in coerenza con il Piano nazionale “Impresa 4.0“, sostiene i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI  e delle reti di impresa di tutto il territorio nazionale attraverso l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali. 

Come ottenere il Voucher Innovazione?

Per ottenere il voucher consulenza innovazione occorre presentare una istanza di accesso entro il 6 dicembre 2019 alle ore 12.00. Il termine di invio delle domande di accesso alle agevolazioni è posticipato alle ore 10.00 del 12 dicembre 2019. 

Quali agevolazioni sono previste dal Voucher Innovazione?

L’agevolazione è costituita da un contributo in forma di voucher concedibile in regime “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013. Il contributo massimo concedibile è differenziato in funzione della tipologia di beneficiario:

  • Micro e piccole: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 40 mila euro
  • Medie imprese: contributo pari al 30% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 25 mila euro
  • Reti di imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 80 mila euro 

Quali sono le spese ammissibili dal Voucher Innovazione?

La consulenza deve essere finalizzata a indirizzare e supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale delle imprese e delle reti attraverso l’applicazione di una o più delle tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0 individuate tra le seguenti:

  1. big data e analisi dei dati;
  2. cloud, fog e quantum computing;
  3. cyber security;
  4. integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale;
  5. simulazione e sistemi cyber-fisici;
  6. prototipazione rapida;
  7. sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA);
  8. robotica avanzata e collaborativa;
  9. interfaccia uomo-macchina;
  10. manifattura additiva e stampa tridimensionale;
  11. internet delle cose e delle macchine;
  12. integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
  13. programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l’innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (c.d. “branding”) e sviluppo commerciale verso mercati;
  14. programmi di open innovation.

 

Se desideri ricevere una consulenza in merito puoi scriverci dal format in basso:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *